IL PONTE DI BROOKLYN

Progettato dall’ingegnere tedesco John Augustus Roebling, il ponte di Brooklyn attraversa il fiume East River e collega due quartieri che un tempo erano due città distinte dello Stato di New York, ossia l’isola di Manhattan al quartiere di Brooklyn.
Per molti anni il ponte sospeso più grande del Mondo, questa opera architettonica è il primo ponte costruito in ACCIAIO.
Alto 84 metri, lungo 1825 e largo 24, il ponte di Brooklyn è ormai celebre in tutto il Mondo e attraversarlo è un’esperienza davvero suggestiva! Ultimato nell’anno 1883, la sua costruzione iniziò nel 1867, richiese l’impiego di oltre 600 operai e il costo totale delle operazioni è stimato in 15,5 milioni di dollari: la base del ponte è costituita da travi di acciaio del peso di 4 tonnellate ciascuna assicurata a tiranti verticali che garantiscono la stabilità.

Il ponte è costituito da quattro cavi d’acciaio assicurati ad ancoraggi fissati ad apposite piastre poste all’interno di calotte di granito. Ogni cavo è composto da oltre cinquemila metri di filo d’acciaio galvanizzato con zinco così da essere resistente ad ogni agente atmosferico.
Una curiosità sul ponte verte attorno al suo nome: inizialmente venne chiamato “New York and Brooklyn Bridge”, poi divenne “East River Bridge” finché venne ufficialmente chiamato “Brooklyn Bridge” nel 1915.

Ti potrebbero interessare anche: