L’ACCIAIO INOX SULLE FACCIATE DEI GRANDI EDIFICI

L’utilizzo dell’acciaio inox nelle grandi opere architettoniche è iniziato soltanto un secolo dopo la data ufficiale della sua scoperta: l’anno è il 1929 e il progetto è destinato ad entrare nella storia poiché si tratta del celeberrimo grattacielo Crysler di New York sulla cui cima vengono installate ben 4500 gigantesche lastre di acciaio INOX. E’ a Parigi invece che si inaugura l’utilizzo del tessuto di acciaio inossidabile, scelto per la facciata della Biblioteca Nazionale Francese nel 1992: virtuosismi tecnici, riflessi affascinanti e uno stile contemporaneo ma al contempo elegante.

L’acciaio inossidabile è stato utilizzato nell’ultimo ventennio non soltanto per nuove costruzioni ma anche per illustri ristrutturazioni o per l’ ampliamento di strutture già esistenti dove sono già stati utilizzati altri materiali come il vetro, il legno o il cemento e questo perchè oltre alle caratteristiche estetiche l’acciaio INOX ha molte caratteristiche più che idonee per essere installato su una facciata. L’acciaio è infatti una soluzione duratura, resistente alla corrosione, facile da pulire e soprattutto non ha bisogno di rivestimenti.
Attualmente sono molti gli esempi di un utilizzo molto pregevole e scenografico dell’acciaio INOX su facciate di edifici pubblici e non, molto importanti soprattutto nel Nord Europa.

Ti potrebbero interessare anche: