LAVORAZIONE A CALDO DEI METALLI

Dopo aver introdotto l’argomento relativo alle tecniche di lavorazione dei metalli e aver tracciato la fondamentale differenza tra le tecniche a freddo e quelle a caldo, il #FocusOn di questa settima approfondisce le tipologie di lavorazione dei metalli trattati “a caldo”, nello specifico le lavorazioni a caldo comprendono la forgiatura la fusione e la fucinatura a stampo.

La fucinatura è una lavorazione metalli che deriva direttamente dal termine “fucina” cioè il luogo dove viene messo a riscaldare il pezzo metallico da lavorare mentre la forgiatura è la lavorazione metalli consistente nell’arroventare il metallo per renderlo più facilmente deformabile. Seguitamente il pezzo metallico deve essere battuto con vigore per mezzo di una mazza in modo tale da poter ottenere la forma desiderata. Questa è una tecnica molto antica e ad oggi, acquistando un prodotto ottenuto con tale metodologia, ci viene a costare un patrimonio.

La fucinatura a stampo (stampaggio) è una tecniche di lavorazione dei metalli a caldo in cui la barra metallica arroventata viene appoggiata su uno stampo, facendo poi calare su di essa un secondo stampo, detto controstampo, in modo da serrare la forma tra i due ed esercitando una forte pressione. Subito dopo alla fucinatura, il pezzo verrà fatto tagliare nella sua forma finale, ovvero la “tranciatura” e verranno eliminate sbavature ed eventualmente smussati gli angoli.

Ti potrebbero interessare anche: